XpertJet Pro testato da SignPro Benelux

Testo di Herman Hartman - Capo redattore SignPro Benelux

Mutoh ha sorpreso tutti all'inizio di quest'anno con l'annuncio della nuova generazione di stampanti XpertJet Pro, disponibili per ora in due modelli: XpertJet 1341SR Pro e XpertJet 1641SR Pro. Entrambe le stampanti utilizzano inchiostri Eco Solvent in quadricromia. Condividono la tecnologia, ma si differenziano per la luce di stampa e le caratteristiche. Ho visto le due stampanti nello showroom di Ostenda, in Belgio.

Mutoh tende a non cambiare il design delle sue stampanti e prosegue la strada scelta anche con le XpertJet Pro che sono state presentate ora. Vediamo un involucro nero con un po' di magenta, che rivela poco di ciò che c'è sotto il coperchio. Tuttavia, è proprio qui che si trova il cambiamento più importante.

Testa di stampa di nuova generazione

Queste XpertJet sono dotate di una testa di stampa di nuova generazione, una tecnologia della testa che Mutoh chiama AccuFine. La testa è il 33% più ampia e copre un'area maggiore ad ogni passaggio di stampa. Se prima erano necessarie due file di ugelli per colore per applicare una quantità sufficiente di inchiostro, ora è sufficiente una sola fila per colore.

Queste teste prodotte da Epson per Mutoh hanno proprietà diverse rispetto a quelle precedenti. La caratteristica più evidente è la maggiore precisione con cui vengono spruzzate le gocce di inchiostro e la risoluzione di base più elevata. Questo, insieme alla tecnologia a onde adattata alla testa di stampa, che Mutoh chiama i-screen, porta a un ulteriore miglioramento della qualità di stampa. Anche il RIP VerteLith in dotazione contribuisce a migliorare la qualità. L'algoritmo di retinatura utilizzato elimina efficacemente i possibili disturbi nell'immagine a colori.

Un sensore, situato accanto alla testa sul carrello di stampa, viene utilizzato per la calibrazione completamente automatica dell'allineamento bidirezionale e del trascinamento dei supporti. Per la stampa su materiali meno piatti o più spessi, la testa può ora essere regolata su tre altezze (1,5, 2 e 2,5 mm). La XpertJet 1641SR Pro ha anche una quarta posizione di 4 mm.

XpertJet 1341SR Pro

La XpertJet 1341SR Pro, successore della ValueJet 1324X, commercializzata per oltre dieci anni, stampa su rotoli larghi fino a 137,1 cm. La velocità di stampa è quasi raddoppiata, anche se non è realmente paragonabile a causa della diversa risoluzione di stampa e della maggiore precisione nel posizionamento delle gocce d'inchiostro. In questo modo è più probabile che si opti per una modalità di stampa più veloce, che può essere utilizzata per molti scopi, come si può vedere dalle stampe nello showroom.

Di serie viene fornito un arrotolatore non motorizzato e possono essere lavorati rotoli fino a 19 kg. Come opzione, è possibile montare un riavvolgitore motorizzato, per rotoli fino a 20 o 30 kg.

Per quanto riguarda l'inchiostro, è possibile scegliere tra cartucce da 220 ml o sacche da un litro. L'inchiostro MS31 per questa stampante ha una scadenza dalla produzione di circa 2 anni, quindi le sacche di inchiostro da un litro sono state una scelta ovvia. La Mutoh XpertJet 1341SR Pro occupa relativamente poco spazio grazie alla sua struttura compatta. La parte posteriore deve rimanere accessibile per il caricamento dei rotoli di materiale.

XpertJet 1641SR Pro

La XpertJet 1641SR Pro succede alla XpertJet 1641SR. La XPJ-1641SR non era stata introdotta da molto, e tuttavia, il salto di qualità in termini di velocità di stampa è notevole. La testa AccuFine offre una migliore qualità di stampa e una maggiore velocità di stampa. La velocità è leggermente superiore a quella della più piccola 1341SR Pro. La testa di stampa è in grado di applicare una quantità di inchiostro molto maggiore ad ogni passaggio, in modo da non perdere quasi mai l'intensità del colore con un numero inferiore di passaggi. Per le applicazioni in esterni, è possibile optare per una risoluzione di stampa inferiore, che consente di stampare 16 m² o addirittura 29 m² all’ora.

La XPJ-1641SR Pro è dotata di un riavvolgitore motorizzato di serie, che può gestire rotoli fino a 30 kg. Un riavvolgitore da 40 kg o un'unità di svolgimento e riavvolgimento da 100 kg sono disponibili come opzioni. La stampante utilizza sacche da un litro di inchiostro MS41, di composizione simile all'inchiostro MS31. Entrambi hanno ricevuto la certificazione GREENGUARD Gold, che indica che questi inchiostri possono essere utilizzati per esempio per la carta da parati in ambienti critici come aule scolastiche o ospedali. Sono quindi adatti sia per uso interno che esterno.

Unità di controllo ugelli

Il modello 1641SR Pro è dotato, come opzione, di un'unità di controllo degli ugelli. Questa è in grado di rilevare gli ugelli mancanti, eseguire un'azione di pulizia, controllare nuovamente il risultato e consentire alla stampante di proseguire il suo lavoro. Se alcuni ugelli risultano otturati, vengono disattivati e la stampante può terminare il lavoro. Soprattutto in combinazione con l'unità di svolgimento e avvolgimento da 100 kg, il controllo automatico intermedio degli ugelli può evitare errori costosi. Anche chi inizia con la versione standard da 30 kg o lavora rotoli da 40 kg può beneficiare dell'unità di controllo degli ugelli. Tutto ciò fa parte della tendenza a far eseguire più controlli automatici all'apparecchiatura, in modo che la qualità di stampa dipenda meno dalla prontezza e dall'abilità dell'operatore.

RIP VerteLith o RIP di terze parti

La testa di stampa di nuova generazione di queste XpertJet rappresenta un significativo passo avanti sia in termini di velocità che di qualità di stampa, offrendo un valore aggiunto in rapporto al costo di acquisto e di utilizzo.

Il contributo del RIP Vertelith incluso nel prezzo dipende dalla situazione esistente. Alcuni stampatori di insegne pubblicitarie possiedono da anni un RIP di terze parti, che utilizzano per leggere e scrivere e che controlla anche stampanti di marchi diversi. In alcuni casi, il RIP di terze parti supporta anche il flusso di lavoro stampa e taglio con varie apparecchiature di taglio. Il passaggio a un nuovo RIP è quindi meno spontaneo.

Il RIP VerteLith, tuttavia, contribuisce alla semplicità d'uso e alla qualità di stampa ottimale grazie alla tecnologia di retinatura Harlequin utilizzata. Chi finora ha utilizzato solo una versione base di un RIP fornito con la stampante, ora con questo RIP VerteLith beneficerà di molte funzioni aggiuntive. Anche questo può essere il fattore decisivo per scegliere una Mutoh XpertJet.

RIP VerteLith

D'ora in poi, una licenza RIP è inclusa. Il RIP VerteLith può essere utilizzato con le stampanti Mutoh per oggettistica, le stampanti ibride UV LED e le altre stampanti per insegnistica e cartellonistica della gamma attuale. Proprio per l'uso con le stampanti per oggettistica, il RIP VerteLith offre pratiche funzionalità che facilitano il lavoro con i colori e il bianco e l'uso di una dima sulla stampante.

Mutoh si è affidata allo sviluppatore di software Harlequin, che ha esperienza nella creazione di nuovi software RIP basati sulla loro tecnologia proprietaria di rendering PDF. Questo offre dei vantaggi. Tutte le funzioni sono rapidamente disponibili tramite schede. È inoltre possibile eseguire l'occhiellatura o la pannellizzazione e la stampa dei lavori, così come la nidificazione dei file per un uso ottimale del supporto.

Il RIP crea file di taglio solo per plotter Mutoh. In tutti gli altri casi è necessario crearli con il software che controlla il plotter da taglio e poi importare i codici a barre e altri attributi. Secondo Mutoh, è proprio la mancanza di unità in questo settore a rendere difficile l'integrazione nel RIP, il che rende più complessa la creazione di un flusso di lavoro completamente automatizzato. Le impostazioni effettuate possono essere salvate e richiamate immediatamente.

Mutoh sta sviluppando un proprio catalogo di materiali supportati per il RIP VerteLith, con profili colore per i supporti più comuni. Ci vorrà un po' di tempo per realizzarlo. È previsto anche uno strumento di creazione dei profili. Se si dispone di uno spettrofotometro adatto, è possibile creare i profili in autonomia.

È possibile controllare fino a 4 stampanti Mutoh con un singolo RIP VerteLith. Chi possiede già un RIP di un'altra casa, può utilizzare il RIP VerteLith come passaggio intermedio grazie alle impostazioni predefinite, mantenendo la comunicazione bidirezionale/il monitoraggio tra il RIP VerteLith e la stampante.

) )